Floating… [Nel grigio dipinto di grigio]

Pubblicato: 7 dicembre 2006 in Deliri in libera associazione, Versi in delirio
Tag:, ,
Spento.
Morto
dentro.
Stanco del piattume,
ad esso mi adeguo
e mi annullo nel’ignavia.
Stanco delle menzogne,
imbroglio me stesso e gli altri
e racconto inverosimili storie ad un assente pubblico invisibile.
Stanco dei tradimenti,
pugnalo alle spalle più o meno consapevoli e innocenti vittime,
ricambiando dieci con mille,
mille con l’atroce infinito.
Osservo
silente
lo scorrere delle ore, dei giorni, delle stagioni:
immobile.
La polvere si posa su me,
ricoprendomi con materna pietà.
Statua di ghiaccio
o di fragile cristallo,
insulsa ingenuità
carente di vitali bagliori,
io attendo
il niente.
Eventi
si accalcano tutt’intorno,
ma non mi sfiorano:
quasi impauriti da improbabili contaminazioni
si tengono a distanza,
per evitare dannosi coinvolgimenti.
O forse
è la statua che respinge l’alterità.
Barriere,
muri
solidi e impenetrabili,
di aridità e insensibilità:
dentro di me a cacciar via la vita che mi assale,
o in perenne tentativo, dall’esterno, di schiacciarmi
sotto il loro immane e inarrestabile impeto immobile?
Non importa
nulla
se non lo spegnersi.
I’ve become comfortably numb,
e questo è ciò che conta:
che sia CONFORTEVOLE,
che sia INDOLORE,
che sia PACE.
Ma sarà REALE?
[Wanderer 07/12/2006, 17:04]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...