Fragmented Reality [Dove va la tua voce, quando non ci sei più?]

Pubblicato: 6 agosto 2008 in Deliri in libera associazione, Versi in delirio
Tag:, ,

Sogno
di notti tormentose che mordono dentro allo stomaco.
Voci
mi sussurano all’orecchio segreti che non voglio conoscere.
Ricordi
lenti sbiadiscono in silenzio su vuote strade di solitudini trascorse.
Persone
danzano in cerchio mordendosi l’un l’altra ansiose mani gelate.
Freddo
dentro al cuore in cui galleggia un aquilone trasparente.
Ritmo
insensato di parole che fluiscono tra unghie spezzate.
Pace
ambiziosa e sconvolta, a bruciare stomaci colabrodo.
Viaggio
tra paranoiche visioni di realtà infrante urlando al cielo.
Sonno
annebbia pensieri già ciechi di voglia, legati dal vuoto.
Occhi
pesanti stringono a sè bagliori di irraggiungibile altrove.

Come al solito ti chiedi perchè sei qui, mentre gli occhi si chiudono,
insistendo a scrivere i soliti vecchi deliri privi di senso apparente.
Il solito gioco di parole che si rincorrono ti balla nella mente,
e prepotente costringe le tue solite dita a seguirlo.

Fissi davanti a te ciò che non vedi, guardi dietro di te ciò che non hai.
E il qui e l’ora è ciò che è, è ciò che deve essere.
Il resto poco conta, son solo mattoni.
Mattoni che qualcuno o qualcosa prima o poi farà sì che vadano a posto.
Forse.
O forse no.

[Wanderer 06/08/2008, 04:25]

Annunci
commenti
  1. Elena ha detto:

    "Il resto poco conta, son solo mattoni.Mattoni che qualcuno o qualcosa prima o poi farà sì che vadano a posto.Forse.O forse no."
     
    Che vadano a posto o meno non cambia chi sei, non cambia le persone che ti amano,  non cambiano quanto cupo e allo stesso tempo meraviglioso possa essere il tuo mondo.Tu non smettere mai di lottare e ogni volta che girerai lo sguardo io sarò lì, accanto a te.

    Mi piace

  2. Wanderer ha detto:

    I mattoni sono per natura destinati a incastrarsi tra loro, cambiare di posto, crollare ed essere rimessi più o meno in posizione corretta nell\’insieme.
    Ma ciò che conta è che esistano fondamenta salde e affidabili su cui poggiare quell\’insieme.
    E so bene che tutte le volte che girerò lo sguardo, quelle fondamenta saranno lì a sostenermi, e a sostenere quei mattoni nel loro vortice impazzito.
    :***
     

    Mi piace

  3. Selene Harleen ha detto:

    Irraggiungibile altrove… E se non fosse così? Se fosse irraggiungibile solo quello che nel nostro cuore non vogliamo possedere? L\’altrove… Una dolceamara invicibile fiera oserei dire… Eppure la si insegue per vivere… Si sogna e ci si dilania le carni per tenerla nelle mani, che scorre come acqua tra le dita… Eppure vedi? Siamo distrutti ma l\’abbiamo tenuta un\’istante questa fiera… Non è irraggiungibile, è presente nei nostri desideri. Se la prendi una volta, sarà tua per sempre.La Cieca Osservatrice

    Mi piace

  4. Wanderer ha detto:

    Da un certo punto di vista hai ragione tu: ciò che possediamo una volta, nessuno potrà mai più togliercelo, almeno da dentro la nostra anima, dalla nostra memoria, dal profondo del nostro cuore.Ma esiste il rovescio della medaglia, e spesso ciò che crediamo di possedere è in realtà lontanissimo e totalmente alieno da una qualsivoglia forma di vero possesso. L\’apparenza troppo spesso ci fuorvia nel nostro crederci padroni della situazioni, e a volte non ci accorgiamo di scivolare lentamente verso il "fuori". E quello che crediamo parte integrante di noi in realtà è solo sabbia che ci scorre tra le dita, lentamente, granello dopo granello.E alla fine, nemmeno le mosche restano nel pugno.

    Mi piace

  5. lukeElulla ha detto:

    belle le cose che scrivi…interessantissime..un poeta dei giorni nostri!!!!complimenti..a presto..luana

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...