Heavy on my Heart [Distante e vicino]

Pubblicato: 4 ottobre 2012 in Riflettendo
Tag:

dying_rose__by_forsaken_animalCi sono dei dolori che si appiccicano al cuore come fossero colla, e stanno lì, e non riesci a staccarli.

Sono quei momenti in cui ti rendi conto dell’ineluttabilità delle cose, di "certe" cose soprattutto, e della tua impotenza di fronte ad un mondo così grande ed allo stesso tempo così infinitamente piccolo.

E la vita ti appare inutile e insignificante se valuti il modo in cui essa da sola si spreca e in cui noi contemporaneamente la sprechiamo.
Quel nodo che ti chiude la gola lo inghiottiresti volentieri, se solo potessi, fino a soffocarne. E gli occhi diventano pesanti e umidi, e un senso di angoscia ti opprime il cranio, che sembra implodere sotto tanta sofferente pressione.
Ed è lì che capisci che nessun dolore fisico potrà mai essere equiparabile al senso di perdita imminente e definitiva, quel vuoto che ti strazia dentro al petto e dentro allo stomaco.
E allora fai scattare le solite difese, spegni anima e cervello, e vai avanti come sempre, come se tutto fosse normale.
Ma forse lo è, in effetti.

(Quanto banali suonano le parole, troppo spesso. Però ti voglio bene, ma questo tu già lo sai.)

 

[Wanderer 04/10/2012, 20:55]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...