Archivio per la categoria ‘Riflettendo’

The Analogic Key to a Digital World

IO appartengo alla generazione “ponte”, quella che ha percorso per intero il passaggio dell’uomo dall’analogico al digitale.
E di entrambi i mondi cerco di prendere il meglio, unendo la frenesia urgente e schizofrenica del mondo fatto di bit alla rilassatezza costruttivamente meditativa del mondo del “tempo necessario”,  e sostituendo al “quanto” il “come”.

IO sono quello delle contraddizioni, del “tutto e subito”, che spesso mi rende folle, mediato dal “costruisco pazientemente, pezzo dopo pezzo”, che amo contrapporgli ogni volta che posso.

IO sono quello che si fa domande, che si chiede il perché delle cose e non si accontenta di guardarle dall’esterno con sguardo superficiale, spento e rassegnato.

IO sono quello che le cose le smonta per vedere come funzionano, e che poi le riassembla analizzandone i pezzi e cercando la maniera migliore per ottimizzarle.

IO sono quello che non vuole arrendersi ad un mondo fatto di pressappochismo e improvvisazione, quello che non vuole adattarsi alla regola del “meglio di niente”.

IO sono quello che cerca di costruire, strutturare, valorizzare, conoscere approfonditamente.
Quello che “non basta sopravvivere”.

IO sono quello che vuole andare sempre avanti, che non vuole affogare in silenzio in questa società-palude che in ogni possibile maniera cerca di spegnere ogni entusiasmo, ogni velleità, ogni aspirazione.
Perchè a questa società serve un mondo di schiavi ciechi, e
IO NON VOGLIO essere schiavo.

IO potrei essere un dinosauro, ma NON HO INTENZIONE di estinguermi senza lottare.

[Wanderer 29/04/2015, 11:00]

 8-bit Dinosaur

Annunci